Ti trovi in una situazione difficile: vuoi preparare il corredo del neonato ma non sai bene come fare.

Ti capiamo, il bambino sta arrivando e non sai da dove iniziare.

Cosa servirà? A chi posso chiedere un consiglio? Esiste un elenco preciso di tutto quello che deve essere acquistato?

Non preoccuparti.

Grazie alla nostra guida completa al corredo del neonato potrai avere tutto sotto controllo.

Ti illustreremo passo per passo la lista completa di tutto quello che serve per la nascita del bambino.

Non avrai più dubbi e potrai passare serenamente le ultime settimane della gravidanza.

Buona lettura!

 

Corredo del neonato: cosa serve?

Preparare il corredo del neonato, sopratutto se siete in attesa del primo figlio, potrebbe mettervi in crisi. Avere un elenco di quello che potrebbe servire è utilissimo.

Per questo motivo, prima di spiegarti nel dettaglio ogni cosa, abbiamo preparato per te la lista sintetica e completa di tutto quello che serve prepararsi alla nascita del neonato.

Seguendo le nostre indicazioni non dimenticherai nulla.

Stampa questa lista e tienila sotto controllo in ogni momento.

Se poi desideri avere qualche dettaglio e suggerimento in più, continua a leggere l’articolo fino alla fine.

 

Corredo del neonato: la lista sintetica

1. Abbigliamento per neonato, per l’estate o inverno a seconda del mese di nascita

  • Body
  • Tutine
  • Calzini
  • Cappellini
  • Felpe e golfini (autunno/inverno)
  • Sacco per passeggino (autunno/inverno)
  • Tuta imbottita o cappottino impermeabile (inverno)

2. Biancheria per la cameretta e il bagno

  • Lenzuola per culla o lettino
  • Copertine per culla o lettino
  • Federe per materasso
  • Federe per cuscino
  • Cuscino anti-soffocamento
  • Lenzuola per carrozzina
  • Copertina per carrozzina
  • Accappatoio per neonato
  • Lavette o asciugamani per il cambio del pannolino

3. Attrezzatura per dentro e fuori casa

4. Necessario per il bagnetto e l’igiene

  • Pannolini monouso o lavabili
  • Salviette monouso o lavette di stoffa
  • Crema allo zinco
  • Mangiapannolini
  • Spazzola morbida per capelli
  • Detergente per neonato
  • Forbicine per le unghie
  • Retina e garze sterili per la cura dell’ombelico

5. Accessori vari

 

Quando bisogna iniziare a preparare il corredo del neonato?

Adesso che sapete qual’è l’elenco preciso di tutto quello che serve per il corredo del neonato, scoprirete che prepararlo sarà un’attività semplice e piacevole.

Rimane un dubbio. Quando bisogna iniziare a preparare il corredo per il neonato?

Il nostro consiglio è quello di organizzarvi con un po’ di anticipo. Questo aspetto è molto importante per voi, che siete delle mamme in attesa.

Avere la consapevolezza che il necessario è pronto, vi permetterà di passare le ultime settimane di gestazione in maniera piacevole e spensierata, senza il bisogno che accumuliate stress.

Infatti, l’ultimo trimestre della gravidanza potrebbe essere un po’ faticoso da affrontare sia fisicamente che psicologicamente.

Iniziate a preparare il corredo durante il secondo trimestre di gravidanza, ovvero dal quarto al settimo mese.

Questo periodo è un buon momento per i seguenti motivi:

  • Avete ormai superato il periodo più critico e delicato della della gravidanza, ovvero il primo trimestre.
  • Sapete ormai con certezza quale sarà il sesso del nascituro. In questo modo se volete personalizzare parte del corredo per un maschietto o una femminuccia, potete farlo senza problemi.
  • Benché non sia necessario avere tutto pronto (mancano ancora alcuni mesi!) sarebbe bene aver preparato almeno il minimo indispensabile. Superato il settimo mese si entra nella fase finale della gravidanza e potreste avvertire una maggiore stanchezza quindi non è consigliabile affaticarsi troppo.
  • Anche se non è la norma, è bene sapere che a partire dal settimo e ottavo mese in teoria potrebbe succedere di tutto, magari anche una nascita prematura. Avere pronto il minimo indispensabile, come la borsa per l’ospedale, potrebbe essere una buona idea per non trovarsi impreparati.

 

Corredo del neonato, i nostri consigli per non sbagliare

Bene, adesso sai cosa serve e quando iniziare a preparare il corredo del bambino.

Come vedi si tratta di tante cose.

C’è qualcosa che dovresti sapere prima di buttarti nella ricerca dei vari prodotti?

Continua nella lettura perché ti daremo tanti importanti e utili consigli sugli specifici prodotti e, se lo desideri, potrai leggere gli approfondimenti negli articoli dedicati.

 

Abbigliamento invernale ed estivo da includere nel corredo del neonato

vestiti neonato

La primissima cosa che devi tenere in considerazione nel momento in cui vuoi iniziare a preparare il corredo è il mese in cui è prevista la nascita.

Se il parto è previsto in estate, l’abbigliamento e la biancheria saranno di un certo tipo, più leggeri e traspiranti. Viceversa dovrai preparare un corredino più avvolgente e caldo per i mesi più freddi.

 

Corredo neonato: abbigliamento estivo

Nei mesi estivi non è necessario coprire il bambino con vestiti e tutine troppo pesanti.

Un neonato non sente più freddo di quanto ne avverta un adulto quindi è inutile, se non addirittura dannoso, coprirlo eccessivamente e farlo sudare. Cercate di usare dei capi di abbigliamento leggeri e traspiranti ed evitate che il bambino stia al sole diretto.

  • Body a manica corta: sono indispensabili per almeno i primi due anni di vita del piccolo. Per l’estate ne esistono svariati modelli a maniche corte o a canottiera. L’importante è che siano di tessuto fresco, cotone traspirante. Sarebbe bene averne a disposizione una decina, perché i rigurgiti possono essere frequenti. Taglia 0-1 a seconda della dimensione del bambino (solitamente la 0 è consigliata per i bimbi prematuri, per un bimbo che nasce a termine, già intorno ai 3 kg, può andar bene una taglia 1-3 mesi).
  • Tutine e pagliaccetti estivi: poiché nel periodo estivo il piccolo indosserà prevalentemente body, non è necessario acquistarne molti, 5 o 6 pezzi dovrebbero essere sufficienti. Inoltre le tutine sono il classico regalo che molti amici o parenti ti faranno, quindi evita di acquistarne troppi. In caso tu ne abbia bisogno potrai farlo tranquillamente in un secondo momento.
  • Maglioncino di cotone o un golfino di filo: utile per le sere più fresche dell’estate, quando farai una passeggiata con il piccolo.
  • Calzini leggeri: 5 o 6 paia sono sufficienti. Si rivelano utili nelle serate più fresche e appena usciti dall’ospedale. Non è necessario metterli sotto alla tutina.
  • Un cappellino: in tessuto naturale e traspirante, serve per non esporre il piccolo al sole diretto negli spostamenti diurni o quando si è al mare. Ricorda di evitare la spiaggia nelle ore più calde della giornata.

pagliaccetto estivo neonato

Pagliaccetti e tutine estive per neonato

VEDI OFFERTA AMAZON

calzini neonato

Calzini per neonato 0-3 mesi

VEDI OFFERTA AMAZON

cappellini neonato

Cappellini per neonato 0-3 mesi

VEDI OFFERTA AMAZON

Corredo neonato: abbigliamento invernale

Se il bambino nasce a ridosso dell’autunno o dell’inverno, dovremo provvedere ad un abbigliamento adeguato alla stagione.

Anche se probabilmente passerai un po’ più tempo in casa dovresti sfruttare ogni occasione per uscire all’aria aperta anche nelle giornate invernali.

Per questo motivo è bene essere attrezzati per affrontare le basse temperature.

Coprire adeguatamente il neonato per farlo stare al caldo è fondamentale per evitare che si ammali o prenda il raffreddore (ma ricordate, coprire senza esagerare!)

  • Body a manica lunga: prevedi di avere sempre a disposizione una decina di body in caldo cotone. I body sono un indumento fondamentale per i neonati perché sono comodi e grazie ai bottoni che hanno è possibile cambiare il pannolino senza dover spogliare il piccolo.
  • Tutine e pagliaccetti invernali in ciniglia: una decina di tutine o pagliaccetti invernali sono il minimo indispensabile per affrontare il periodo invernale. A causa dei rigurgiti di latte, o delle fuoriuscite dal pannolino (frequenti soprattutto nei primi mesi, quando la pupù è un pò più liquida), sono del tutto normali, il bambino si sporcherà spesso e vi troverete a doverlo cambiare anche tre o quattro volte al giorno. In alternativa potete usare delle felpine abbinate a delle ghettine in pile.
  • Un piumino o una tuta invernale: un piumino imbottito che racchiude tutto il bambino, anche i piedi, è ottimo per tenerlo al caldo anche quando si va in giro con il passeggino o con l’ovetto. In alternativa potete vestire il piccolo con un giacca invernale ed usare un sacco termico da passeggino imbottito e trapuntato.
  • Sciarpa e cappello: preferibile sceglierlo in pile o lana.

tutina pagliaccetto invernale neonato

Tutine imbottite e pagliaccetti invernali

VEDI OFFERTA AMAZON

body neonato manica lunga

Body invernali a manica lunga

VEDI OFFERTA AMAZON

La biancheria per il corredo per il neonato

  • Cuscino: quando il piccolo dorme nella culla, è bene che abbia la testa un po’ rialzata grazie ad un cuscino per neonati. Ovviamente deve essere un prodotto specifico per l’infanzia, anti-soffocamento ed anallergico.
  • Lenzuola per carrozzina e culla: procurati 2 o 3 cambi di lenzuola per la carrozzina e la culla sia per il periodo estivo che per quello invernale. D’estate è preferibile scegliere lenzuola di cotone o lino perché sono più fresche e leggere. In inverno puoi usare lenzuola di calde come quelle di flanella.
  • Copertina o un telo per l’estate: è sempre bene avere una copertina da portare con se quando si va in giro in carrozzina e a casa.
  • Coperte in lana o pile per l’inverno: utili sia in casa, nella culla e nella carrozzina, possono essere usate anche per tenere al caldo il bambino durante le passeggiate all’aperto.
  • Accappatoio in spugna morbido: procurati un morbido accappatoio in spugna per avvolgere il piccolo dopo il bagnetto. Per i primi periodi è consigliabile utilizzare un accappatoio per neonato a triangolo per avvolgere velocemente i bambini una volta che escono fuori dall’acqua.

mussole neonato

Copertine e Lenzuola per neonato

VEDI OFFERTA AMAZON

Cuscino neonato antisoffoco

VEDI OFFERTA AMAZON

Asciugamano ed accappatoio per neonato

VEDI OFFERTA AMAZON

 

Accessori per la casa

Per accudire al meglio il neonato è necessario iniziare dalla casa che deve essere arredata con accessori e prodotti sicuri e confortevoli, necessari per svolgere le attività quotidiane.

Sono tutti indispensabili? 

Dipende dalle esigenze e dalle situazione specifiche. Sicuramente alcuni di essi come il fasciatoio o una vaschetta per il bagnetto sono davvero utili e suggeriamo di acquistarli prima della nascita del bambino.

Altri, invece, sono meno importanti e possono essere acquistati in un secondo momento se pensate che ne valga la pena.

 

Prodotti da acquistare PRIMA della nascita del bambino

  • Fasciatoio: con un fasciatoio il cambio dei pannolini diventa più facile e sicuro. Infatti, grazie ai suoi cassetti e ripiani puoi raggiungere comodamente tutto quello di cui hai bisogno senza lasciare incustodito il tuo bambino. Inoltre l’altezza della superficie d’appoggio ti permette di cambiare più comodamente il neonato senza affaticare la schiena.
  • Culla per la nanna: indispensabile per far dormire il bambino. Ne esistono di svariati tipo e modelli: in legno, in vimini e le famose culle next2me, che permettono alla mamma che allatta di avere il piccolo vicino anche durante la notte senza correre i rischi derivanti dal far dormire un neonato nel lettone.
  • Carrozzina per neonato: è decisamente impossibile pensare di potersi muovere in giro con un neonato senza una carrozzina. Questo accessorio è fondamentale e permette non solo di spostarsi a piedi tenendolo in un posto sicuro e protetto, ma è utile anche in casa per non lasciare il piccolo sempre nella culla. Da non confondere con il passeggino, viene spesso proposta in formazione trio (culla+passeggino+ovetto) per un notevole risparmio.
  • Seggiolino per auto con dispositivo anti-abbandono: per spostarsi in totale sicurezza con l’auto è necessario, anche per legge, utilizzare un seggiolino omologato.
  • Vaschetta per il bagnetto: lavare un neonato è un’operazione delicata, che va eseguita con attenzione. Se in casa non hai una vasca o un lavabo abbastanza grande per fare il bagnetto al bambino, una vaschetta per il bagnetto è quello di cui hai bisogno perché ti permette di fare il bagno al piccolo in totale sicurezza.

 

Prodotti che possono essere acquistati DOPO la nascita del bambino

  • Passeggino: portare un neonato sempre in braccio non è certo fattibile, sopratutto se vogliamo muoverci in sicurezza. Un passeggino è un acquisto obbligato. Una soluzione pratica e conveniente è il trio (culla+passeggino+ovetto).
  • Marsupio o fascia per neonato: sono un articoli che negli ultimi anni stanno riscuotendo una grande popolarità. Il motivo principale di questo successo è che a differenza dei classici passeggini e carrozzine, le fasce e i marsupi, consentono di tenere il piccolo a stretto contatto dandovi la possibilità di avere le mani libere per svolgere altre attività, sia dentro che fuori casa
  • Sdraietta per neonato: quando prepari l’occorrente per l’arrivo di un bambino, una sdraietta per neonato non è certamente un oggetto indispensabile come può esserlo un seggiolone oppure un fasciatoio. Tuttavia il prezzo generalmente basso e l’ingombro contenuto ne fanno un articolo che può essere preso in considerazione perché riesce a svolgere alcune specifiche funzioni che nessun altro articolo è in grado di coprire come, ad esempio, permettere al neonato di vedere l’ambiente circostante ed offrire un’alternativa alle classiche sedute.
  • Seggiolone per pappa: non è indispensabile per la nascita del bambino ma lo diventerà nei mesi a seguire, quando inizierà lo svezzamento.
  • Box: l’utilità di questo prodotto si rivela quando avete bisogno di compiere delle faccende e volete lasciare il bambino in un uno spazio sicuro ed esclusivo dove possa giocare in libertà, senza alcun pericolo per la sua sicurezza. Non tutti i bambini lo apprezzano quindi ne consigliamo l’acquisto solo se pensate di averne bisogno.

 

Accessori da includere nel corredo del neonato

  • Ciuccio: molti bambini si calmano e si rilassano grazie ad un ciuccio. Il motivo è dovuto al fatto che la suzione è per un neonato una sensazione piacevole e consolatoria. A nostro avviso la cosa migliore da fare è inserire in un corredino almeno 3 ciucci di marche e materiali differenti, perché non puoi sapere in anticipo quale modello di ciuccio il tuo bambino preferirà.
  • Biberon: avere un biberon a portata di mano è sempre utile, anche quando allatti al seno.
  • Bavaglini: assolutamente indispensabili, ne servono almeno una decina. Il piccolo potrebbe rigurgitare sempre un po’ di latte dopo la poppata e tenderà a mettere spesso le mani in bocca sbavandosi di continuo. I bavaglini servono per pulirlo ed evitare che si sporchi la tutina.
  • Termometro digitale o infrarossi: un termometro è indispensabile per misurare la temperatura del neonato. I modelli digitali o ad infrarossi sono particolarmente indicati perché consentono di fare la misurazione molto velocemente e con estrema precisione.
  • Cuscino per allattamento: questo accessorio è molto utile se decidi di allattare il tuo bambino. Grazie alla sua forma ergonomica e alla sua imbottitura sostenuta e morbida, ti aiuta a sostenere correttamente il bambino durante la poppata e contemporaneamente evita di assumere posizioni scomode e faticose.
  • Pupazzetto per la nanna: molti neonati amano addormentarsi tenendo qualcosa in mano come un pupazzetto o un pezzo di stoffa. Ogni bambino ha il suo oggetto preferito, quindi non è detto che lo troviate subito. Potreste fare una prova con un pupazzetto di peluche specifico per questo compito.
  • Carillon e giochini per neonati: un carillon da attaccare alla carrozzina può essere un elemento da inserire nel corredino, così da calmare il bambino con una ninna nanna ogni volta che ne avrai bisogno.
  • Ombrellino per passeggino: sono indispensabili per riparare il bambino dai raggi solari nel periodo estivo. Per le lunghe passeggiate in famiglia, infatti, non è sufficiente la semplice cappottina della culla, ma fondamentale è applicare gli ombrellini al telaio del passeggino per un’assoluta freschezza e sicurezza del tuo piccolo.
  • Retina anti insetti per la culla: le zanzariere sono delle tendine realizzate in morbido tulle traforato che non lasciano entrare zanzare e ed insetti, lasciando però passare l’aria. Durante l’estate queste le zanzariere sono la soluzione ideale per proteggere la delicata pelle dei bambini dalle punture di insetti e soprattutto per garantire loro un buon riposo nella culla, ma anche nella carrozzina, nel box e nel passeggino.
  • Sacco imbottito per passeggino:  i sacchi e i coprigambe per passeggini sono fondamentali durante il periodo invernale quando si esce all’aperto con il passeggino.

bavaglini neonato - corredo neonato

Bavaglini per neonato

VEDI OFFERTA AMAZON

ciuccio neonato

Ciuccio per neonato 0-3 mesi

VEDI OFFERTA AMAZON

biberon neonato

Biberon per neonato 0-3 mesi

VEDI OFFERTA AMAZON

sacco neonato

Sacco da passeggino e coperte invernali

VEDI OFFERTA AMAZON

 

La borsa per l’ospedale, cosa serve per il neonato?

Quando mancano quattro settimane al parto, è bene iniziare a preparare la borsa per l’ospedale. A partire dalla 36 -esima settimana potenzialmente il bambino potrebbe nascere in qualsiasi momento.

Poiché quando arriva il momento potreste dover correre in ospedale, è bene che la valigia sia già pronta con tutto l’occorrente sia per la mamma che per il nascituro.

In linea generale, per quanto riguarda il neonato, dovrete mettere nella valigia più o meno quello che abbiamo già indicato. Tuttavia, la lista esatta delle cose da includere nella borsa per l’ospedale vi sarà indicata direttamente dalla struttura sanitaria in cui deciderete di partorire.

L’elenco delle cose da portare non è identico per tutti gli ospedali. Ad esempio, alcune strutture potrebbero richiedervi di portare dei pannolini che altri presidi ospedalieri, invece, concedono gratuitamente.

Ogni ospedale ha un regolamento specifico. In ogni caso, solitamente si richiedono di 3 o 4 cambi per il neonato comprensivi di body, tutina, calzini, cappellino, bavaglino. Ciascun cambio va imbustato in un sacchetto trasparente e andrà consegnato direttamente alle ostetriche che si occuperanno di vestire il neonato quando necessario.

L’occorrente per il bagnetto e l’igiene del bambino da includere nel corredo del neonato

occorrente bagnetto

Il cambio del pannolino e l’occorrente per il bagnetto sono sicuramente due cose importantissime da tenere in considerazione prima che il piccolo nasca.

Andiamo con ordine, prima di tutto il fasciatoio.

Allestire in casa una zona dedicata al cambio del pannolino, con un buon fasciatoio e tutto l’occorrente per svolgere queste operazioni è fondamentale.

Infatti, arriverete a cambiare il pannolino 6 o 7 volte al giorno e avere un ripiano comodo su cui posizionare in sicurezza il bambino e che vi dia ampio margine di movimento è indispensabile.

Devi sapere che difficilmente un bambino non se ne sta sempre fermo mentre sei all’opera con pannolini e salviette.

Spesso scalcerà o vorrà girarsi, quindi è fondamentale che la zona del cambio del pannolino sia allestita in modo che tu abbia a disposizione tutto quello di cui hai bisogno.

Cambio del pannolino

  • Pannolini: fare una scorta di pannolini è indispensabile. Il mercato offre decine di possibilità diverse a seconda delle esigenze sia dei bambini che dei genitori. Pannolini usa e getta, lavabili, in fibra naturale sono solo alcuni esempi. Il consiglio è, se non si sa bene cosa fare, di provare un tipo di pannolini alla volta e valutare se sono adatti alle specifiche necessità.
  • Fasciatoio: un neonato necessita di 5 o 6 cambi di pannolino al giorno. Scoprirai che avere un fasciatoio che renda l’operazione il più possibile semplice è utilissimo.
  • Lavette da neonato o salviette umidificate: poiché la pelle del bambino sarà a contatto con il pannolino per diverse ore tra un cambio e l’altro, è necessario pulirla ad ogni cambio. Potrebbe essere sufficiente lavare delicatamente le parti intime del bebè con dell’acqua tiepida; in questo caso è utile avere a disposizione delle lavette da neonato. In alternativa potete usare delle salviette umidificate usa e getta.
  • Creme per il cambio del pannolino: il pannolino, che viene indossato per diverse ore, può causare delle fastidiose irritazione alla pelle del bambino. Quindi è buona norma tamponare bene la pelle dopo il lavaggio e, nel caso ci siano arrossamenti, usare qualche crema o borotalco all’ossido di zinco.
  • Mangiapannolini: normalmente quando si prepara l’occorrente per un bambino, non si pensa subito al mangiapannolini. Tuttavia può risultare davvero utile, sopratutto quando non hai la possibilità di smaltire ogni giorno la spazzatura e vuoi limitare i cattivi odori in casa.

pannolini usa e gettaLEGGI la nostra guida completa su come trovare il pannolino usa e getta perfetto

LEGGI ORA

fasciatoio

SCOPRI come trovare il fasciatoio perfetto per completare il corredo del neonato!

LEGGI ORA

Bagnetto del neonato

Il bagnetto è una delle esperienze più piacevoli ed appaganti per un bambino.

Ecco un elenco di tutto quello che potrebbe servirti.

  • Vaschetta per bagnetto: quando il neonato è ancora di poche settimane puoi decidere di usare direttamente il lavandino di casa per un bagnetto, purché sia sufficientemente ampio ed opportunamente igienizzato. Con il passare delle settimane il piccolo crescerà e avrai bisogno di una vaschetta specifica per il bagnetto.
  • Asciugamani morbidi: la pelle di un neonato è molto delicata, per questo è indispensabile che venga asciugata con tessuti soffici; l’asciugamano può essere anche utilizzato durante il bagnetto, avvolgendo il piccolo prima di immergerlo, condizione che lo rilasserà e lo tranquillizzerà riproducendo l’ambiente sicuro di quando si trovava nella pancia della mamma
  • Spugna naturale per detergere il bambino
  • Saponi, detergenti delicati: un lavaggio accurato con acqua tiepida, in genere, è sufficiente per garantire l’igiene del bebè. Quando necessario si potrà ricorrere a un detergente privo di tensioattivi schiumogeni e profumi che possono irritare la pelle.
  • Medicazione del cordone ombelicale: garze quindi sterili, soluzione fisiologica, disinfettante apposito da chiedere al vostro pediatra e fasce elastiche. L’ostetrica vi spiegherà dettagliatamente come effettuare la medicazione. Nel giro di pochi giorni il moncone si seccherà e cadrà naturalmente.

bagnetto del neonato - coccodimamma.com

Come prepararsi per il bagnetto del neonato.

LEGGI ORA

 

Perché preparare il corredo del neonato fa bene ai genitori in attesa?

La preparazione del corredo del neonato, ovvero di tutte quelle cose di cui avrà bisogno per la nascita, è una delle cose più belle da fare quando si aspetta un bambino.

Tutti i genitori, sopratutto quelli in attesa del primo figlio, provano delle forti emozioni in questi momenti: finalmente possono creare in casa gli spazi che accoglieranno il piccolo, come la sua cameretta, la culla ed il fasciatoio, e toccano con mano le cose che faranno parte della vita del bambino.

Mancano ormai poche settimane al parto e ti trovi a ripiegare e sistemare più volte al giorno i vestiti e le tutine del neonato?

Senti il desiderio irrefrenabile di organizzare la sua cameretta e le sue cose?

Non c’è nulla di male in tutto ciò! Questi pensieri sono del tutto normali.

Tuttavia, perché avverti tutte queste strane sensazioni?

Il desiderio di organizzare e tenere in ordine che si prova nelle settimane che precedono il parto è una sensazione abbastanza comune che si rifà ad un istinto primordiale risalente a migliaia di anni fa e che accomuna molti esseri viventi.

Questo stato d’animo si chiama sindrome del nido e rappresenta il bisogno di preparare tutto il necessario affinché il bambino trovi un ambiente sicuro ed accogliente. 

Non c’è nulla di sbagliato nel fare queste attività.

Occuparsi del guardaroba del bebè è un’attività che può dare molta soddisfazione alla futura mamma, senza però affaticarla troppo.

Preparare i vestiti e la biancheria per il piccolo in arrivo, fare un po’ di acquisti e dedicarsi alla sistemazione dei body, dei calzini e delle tutine sono attività appaganti e non richiedono particolari sforzi.

Così come mettere in ordine tutto il necessario per il bagnetto e la toilette quotidiana del neonato e preparare la valigia per l’ospedale.

 

Lista Nascita: un modo pratico per preparare il corredo del neonato

Una lista nascita è uno strumento utile quando sei alle prese con i preparativi per l’arrivo di un bebè.

Infatti, oltre ad aiutarti a tenere tutto sotto controllo, può essere utilizzata per far sapere ai parenti ed amici, che vorrebbero fare un regalo al nascituro, quali prodotti servono.

Esistono diverse piattaforme e negozi on-line che offrono questo tipo di servizio.

La lista nascita Amazon è uno di questi.

Se sei già un utente Amazon creare una lista nascita è semplicissimo. Puoi

Per farla, vai sulla pagina dedicata alla lista nascita, oppure nella sezione “Account e liste”, quindi in “Le tue liste” e seleziona “Lista nascita”.

Nella pagina della lista dovrai semplicemente aggiungere gli articoli che desideri ricevere, scegliendoli dall’immenso catalogo di Amazon.

Potrai anche decidere di aggiungere un co-titolare, ad esempio il papà, per dare modo anche a lui di aggiungere prodotti. Potrai scegliere di rendere la lista nascita pubblica, quindi visibile e accessibile a tutti, condivisa, cioè accessibile solo a coloro che riceveranno il link, o privata, visibile solo a te e al co-titolare.

Dovrai poi inserire il tuo indirizzo di spedizione, così che qualcuno comprerà un regalo, lo riceverai direttamente all’indirizzo da te indicato. Man mano che i prodotti della lista verranno acquistati, resteranno in evidenza nell’elenco solo quelli che ancora nessuno ha comprato.

I tempi di spedizione sono velocissimi, come sempre con Amazon, e potrai fare il reso se non dovessi essere soddisfatta del prodotto.