Quando prepari l’occorrente per l’arrivo di un bambino, una sdraietta per neonato non è certamente un oggetto indispensabile come può esserlo un seggiolone oppure un fasciatoio. Molti genitori pensano addirittura che sia del tutto superflua. Tuttavia questa convinzione non è propriamente corretta perché una sdraietta per neonato riesce a svolgere alcune specifiche funzioni che nessun altro articolo è in grado di coprire. Inoltre, i prezzi generalmente contenuti, che di solito non superano i cinquanta o sessanta euro per un modello classico, rendono la sdraietta un acquisto che vale la pena prendere in considerazione.

Qualora sia di tuo interesse e hai bisogno di qualche consiglio oppure non sei ancora sicuro e stai cercando di capire se può esserti utile o meno, ti consigliamo di leggere l’articolo fino in fondo. Ti spiegheremo in che modo una sdraietta per neonato può aiutarti nella vita da genitore e come trovare quella adatta alle tue esigenze.

In ogni caso, ti consigliamo l’acquisto di questo prodotto solo se sei sicuro di aver provveduto a tutto il necessario per il tuo bambino. Quindi, mettiti comodo e leggi con calma fino alla fine i nostri consigli. Buona lettura!

LA PIÙ APPREZZATA

babybjorn sdraietta balance soft

BABYBJÖRN Sdraietta Balance Soft, Cachi/Beige

 

CONTROLLA PREZZO SU AMAZON

LA PIÙ VENDUTA

Ingenuity 10247, Altalena Compatta Hugs & Hoots con 5 velocita’ di dondolio, 8 melodie rilassanti, 3 suoni della natura, seduta sfoderabile e struttura piegabile

 

CONTROLLA PREZZO SU AMAZON

A cosa serve la sdraietta per neonato?

Permette al bambino di vedere l’ambiente

Una sdraietta è utile quando desideriamo offrire ad un bambino che ancora non è in grado di stare sul seggiolone, una seduta diversa rispetto alla carrozzina o al passeggino con ovetto.

La carrozzina è un oggetto indispensabile ed è sicuramente utile perché garantisce un ambiente molto sicuro e protetto, tuttavia non offre al bambino alcuna visuale sull’ambiente circostante. Già a partire dalle prime settimane di vita un neonato ha la necessità di mantenere un contatto visivo quasi costante con la mamma o il papà.

Una sdraietta permette al neonato di osservare l’ambiente che lo circonda con molta più libertà e, cosa molto importante, non vedendo più sparire la mamma o il papà, si sentirà più tranquillo. Al sicuro nella sua sdraietta il neonato potrà osservare le varie attività della mamma e si sentirà meno escluso. Sarà sottoposto a molti più stimoli, sia visivi che sonori, fatto che porterà ad una crescita intellettiva migliore e più rapida.

Offre al bambino un’alternativa alle sedute classiche

Il fatto che una sdraietta offra al bambino un alternativa alla classica culla o carrozzina non è un aspetto da trascurare.

Dopo i primi mesi passati fra culla e carrozzina il neonato comincia a incuriosirsi del mondo, e se rimane nel lettino o nella culla anche da sveglio tende a diventare insofferente. Proprio in questi casi emerge tutto il valore e la qualità di questo accessorio, che presenta molti meno ostacoli alla visione e fa sentire il bambino meno chiuso e in trappola consentendogli di controllare molto meglio l’ambiente perché non ha barriere laterali. Essendo facilmente trasportabile vi consentirà di avere vostro figlio sempre sotto gli occhi a prescindere dalla stanza in cui vi trovate.

Se ti trovi in casa e hai bisogno di sbrigare delle faccende, avere una sdraietta in cui posizionare il bambino per un po’ di tempo in modo che possa distrarsi, ti darà del tempo prezioso che potrai sfruttare per fare quello che devi con maggior serenità.

Essendo poi un oggetto in genere molto leggero e facile da trasportare, lo puoi utilizzare in tutta la casa a differenza della carrozzina che, invece, è più scomoda da spostare se non hai una casa molto spaziosa.

Fare un pisolino, mangiare la pappa e giocare

Moltissime sdraiette sono basculanti e dondolano, un ottimo modo per rilassare vostro figlio che la utilizzerà anche per dormire. Con una seduta comoda e la possibilità di dondolare, una sdraietta offre al bambino tranquillità e rilassamento. Non è quindi raro che possa addormentarvisi o schiacciarvi un veloce pisolino.

Inoltre può essere utilizzata per mangiare la pappa oppure per bere dal biberon. Sempre facendo il tutto con molta attenzione, potresti mettere la sdraietta sul tavolo della cucina e dare la pappa al bambino in questo modo.

Molte sdraiette per neonato sono dotate di archetti regolabili con giochini e pupazzetti vari che sapranno sicuramente offrire un’utile distrazione al bambino.

Grazie alla facilità di trasporto, puoi utilizzarla quando sei fuori casa in alternativa alla carrozzina che può risultare ingombrante. Essendo un accessorio semplice e leggero da portare in giro, potrai utilizzarlo in tutte quelle occasioni di visite brevi a parenti e amici, così come per stare con tuo figlio nel giardino o nel parchetto vicino casa.

 

Funzionalità di una sdraietta

Le funzionalità che vanno ricercate in una sdraietta per neonato sono molto semplici e la maggior parte dei modelli, anche quelli meno costosi, tipicamente le soddisfano.

La prima è la possibilità di dondolare. Che il movimento sia manuale  piuttosto che elettrico, è indispensabile per offrire al bambino qualcosa che lo faccia stare tranquillo e lo coccoli.

Inoltre è bene che ci siano a corredo dei giochini o dei peluche, tipicamente attaccati ad un archetto, detto anche barra giochi, la cui inclinazione in alcuni casi può essere regolata per accompagnare quella della seduta. Questi giochini o giostrine per neonato offrono al bambino un’utile forma di intrattenimento.

Alcuni modelli possono avere dei dispositivi, tipicamente a batteria, che emettono musiche e producono delle vibrazioni che hanno lo scopo di rilassare il bambino.

giochini per neonatiI giochini per bambini sono importanti per lo sviluppo psicofisico del tuo bambino. Scopri perché!

LEGGI

Come scegliere una sdraietta per neonato

Come accennato in precedenza, una sdraietta per neonato ha uno scopo ben preciso e va scelta con cura. Per questo motivo ti spiegheremo tutte le cose che devi prendere in considerazione quando decidi di acquistarne una.

Seduta

La sdraietta per neonato deve essere sicura

Come per moltissimi altri oggetti che usi per accudire il tuo bambino, la sdraietta deve essere prima di tutto sicura. Quindi verifica che sia certificata con il marchio CE, che sia omologata per essere utilizzata anche da neonati e che abbia una portata massima di almeno 10 kg. In questo modo potrai utilizzarla almeno per il periodo che va dagli 0 ai 6 mesi.

Deve essere munita cinture di sicurezza, almeno a tre punti. In questo modo il bambino non corre nessun rischio di caduta. Ricorda infatti che intorno ai 5/6 mesi un bambino ha tipicamente la forza di alzarsi con la schiena e la testa. Anche se una sdraietta non è molto alta, a meno che non sia regolabile in altezza, non è certo il caso di correre inutili rischi.

Infine sarebbe opportuno che abbia il cuscino riduttore. Grazie ad esso anche quando il bambino è molto piccolo, puoi metterlo nella sdraietta senza preoccuparti che possa sbilanciarsi di lato o che affondi troppo nell’imbottitura.

La sdraietta per neonato deve essere regolabile

Verifica che abbia lo schienale regolabile adattandolo all’età del bambino. Fin tanto che è ancora piccolo potrai usare l’inclinazione più orizzontale possibile mentre quando il bambino è più grande puoi impostare lo schienale in una posizione più sostenuta che gli permetta di osservare meglio l’ambiente circostante.

Inoltre, avere uno schienale regolabile è molto utile quando il bambino si addormenta perché puoi reclinarlo senza svegliarlo e magari coprirlo con una copertina.

Meno diffuse sono le sdraiette regolabili anche in altezza. Non crediamo che sia una funzionalità particolarmente utile visto che in genere se hai bisogno di tenere il bambino ad un’altezza maggiore, magari per farlo mangiare, puoi usare tranquillamente il seggiolone.

Tuttavia è una caratteristica che può servire per chi vuole affiancare la sdraietta alla scrivania per lavorare al computer, per chi non vuole che il bambino si trovi troppo vicino a terra, o magari per chi ha animali in casa che ancora devono abituarsi al nuovo venuto.

La sdraietta per neonato deve essere comoda

Affinché il bambino apprezzi la sdraietta, deve essere confortevole. Controlla che sia fatta con materiali di qualità e che abbia una buona imbottitura. Le imbottiture devono essere morbide e possibilmente a volumi differenziati, in modo da garantire il sostegno più corretto per ogni parte del corpo. Se hai un giardino e un terrazzo ti consigliamo un modello dotato di capottina, necessaria per proteggere la testa del bambino dai raggi solari.

La presenza di un cuscino riduttore è fondamentale affinché il bambino molto piccolo non si sbilanci e non affondi troppo nella sdraietta.

 

Movimento

Le sdraiette presenti sul mercato si dividono in due tipologie principali: quelle manuali e quelle automatiche.

Al giorno d’oggi le sdraiette non si limitano più ad essere semplici sedie per neonati, ma sono spesso dotate di altre funzioni che ne aumentano la versatilità. Tutte le sdraiette possono essere suddivise in due grossi gruppi: quelle manuali e quelle automatiche.

Sdraietta con movimento manuale

Questa tipologia di sdraietta non ha alcun sistema di alimentazione. Tipicamente ha la possibilità di essere usata come dondolo, caratteristica che riteniamo ormai indispensabile in qualunque modello per distrarre o addormentare il bambino.

Essendo manuale, il movimento può essere azionato solo attraverso una piccola spinta che dopo un po’ di tempo si esaurisce.

Sdraietta con movimento automatico

Una sdraietta automatica offre una più variegata gamma di movimenti, tutti attivati da un piccolo motore elettrico tipicamente alimentato da batterie usa e getta oppure ricaricabili direttamente da una presa elettrica.

In questo caso la funzione dondolo si attiva tramite la pressione di un pulsante e può durare per un tempo prestabilito, magari definito con un timer che permette di impostare i minuti di durata del dondolio.

Nei modelli più sofisticati sono presenti più programmi di movimento ed è possibile impostare la velocità: ad esempio più veloce quando il bambino è sveglio e più lento quando dorme. I programmi che potete trovare, in funzione del costo del modello, sono ad esempio il semplice dondolio oppure la vibrazione; alcuni modelli riproducono il movimento delle braccia dei genitori o addirittura permettono la lenta rotazione della seduta su sé stessa per dare al bambino una visuale sempre diversa dell’ambiente circostante.

 

Barra giochi

Una barra dei giochi è una componente davvero utile in una sdraietta. Non solo aiuta a distrarre il neonato ma ne sviluppa le capacità sensoriali e motorie. Infatti, il bambino sarà stimolato a raggiungere i pupazzetti o i sonagli appesi alla barra imparando così a distinguere forme e colori.

Le barre giochi possono essere sia elettriche che manuali.

Barra giochi manuale

Si tratta della barra giochi classica, molto simile a quella che potete trovare in una palestrina o nella culla. Tipicamente sono dotate di pupazzetti e sonagli attaccati alla barra con delle cordicine elastiche e possono essere colpiti dal bambino affinché li faccia oscillare.

Barra giochi elettrica

Nei modelli alimentati a batteria, spesso la barra dei giochi ha delle funzionalità più avanzate rispetto ad una barra manuale. Possono riprodurre dei suoni e delle musichette accompagnate talvolta da lucine colorare che si accendono e si spengono al ritmo della musica.

 

Manutenzione

Relativamente alla manutenzione di una sdraietta per neonato vale la pena valutare alcuni aspetti importanti come, ad esempio, la possibilità di poter rimuovere i tessuti e l’imbottitura per poterli lavare, magari in lavatrice.

Nei modelli automatici, se l’alimentazione elettrica è garantita da batterie usa e getta vale la pena verificare quali e quante pile sono necessarie. Meglio optare per un modello che abbia batterie ricaricabili.

 

Facile da trasportare e da riporre

Uno dei motivi che possono spingerti ad acquistare una sdraietta è la volontà di non dover spostare in giro per casa la carrozzina o il passeggino per avere sempre vicino il bambino. Una sdraietta è comoda perché, essendo tipicamente leggera e poco ingombrante, può essere spostata facilmente tra le varie stanze di casa.

Per questo motivo, è bene ricordarsi di osservare quanto la sdraietta sia facile da spostare e trasportare, quanto spazio occupi una volta che è stata richiusa ma anche se spostandola non rischi di rigare i pavimenti di casa per via del peso.

Se hai intenzione di portarla spesso fuori casa, potresti scegliere un modello dotato di bretelle per il trasporto oppure di una borsa apposita dove riporla. Legato al trasporto è anche sicuramente il fattore peso, anche perché sono rarissimi i modelli dotati di ruote: scegliere un modello con un peso ridotto semplificherà sicuramente la vita.