Con l’arrivo della primavera è bello usare la bicicletta per spostarsi e lo è ancora di più se possiamo farlo con i nostri bambini. In queste occasioni è indispensabile avere un seggiolino da bici anteriore, ma quale acquistare? Da quale età è possibile usare un seggiolino per trasportare il bambino?

In questo articolo ti spiegheremo tutto quello che c’è da sapere sui seggiolini per bicicletta e come trovare quello perfetto per te ed il tuo bambino. Buona lettura!

Omologazione e Norme per l’uso del seggiolino

La sicurezza è un aspetto che va sempre tenuto in considerazione quando si acquistano dispositivi e strumenti per l’infanzia. Un seggiolino, che sia anteriore o posteriore, non fa differenza. Per questo motivo la legge italiana e quella europea regolamentano molto chiaramente quali sono le caratteristiche di questo tipo di prodotto e le corrette modalità di utilizzo.

L’articolo 182 del codice della strada, che stabilisce le regole di circolazione per le biciclette, afferma che un maggiorenne può trasportare in bicicletta un solo bambino di massimo otto anni di età che deve essere assicurato alla bicicletta grazie ai dovuti dispositivi, ovvero dei seggiolini:

  • Nel caso in cui il bambino pesi fino a 15 kg, è possibile installare il seggiolino tra il manubrio della bicicletta e il conducente;
  • Fino agli 8 anni di età del bambino, potremo installare il seggiolino sulla parte posteriore della bici, ovvero dietro il conducente.

L’articolo 225 del codice della strada indica quali devono essere le caratteristiche di un seggiolino omologato:

  • Il seggiolino deve avere un sedile dotato di schienale, un sistema di fissaggio alla bicicletta che ne impedisca lo sganciamento accidentale, un sistema di sicurezza come le cinture di contenimento, una protezione per i piedi e dei braccioli. Se il bambino da trasportare ha più di quattro anni, comunque, questi ultimi non sono obbligatori;
  • Il seggiolino montato non deve in nessun modo limitare la libertà di manovra del conducente e ostacolare la sua visuale. È necessario, dunque, che il seggiolino sia proporzionale ai limiti dimensionali fissati per le biciclette nell’articolo 50 del codice della strada, ovvero: larghezza massima 1,30 metri, lunghezza massima 3 metri, altezza massima 2,20 metri;
  • Il seggiolino deve essere dotato di manuale d’uso e istruzioni illustrate per l’installazione, e deve essere accompagnato da una dichiarazione del produttore che attesti la conformità del prodotto alle norme vigenti;
  • Anno di produzione e nome dell’azienda produttrice o di chi provvede alla commercializzazione del prodotto devono essere impressi in modo visibile sul seggiolino stesso.

Alla legge italiana si affianca anche la normativa eurepea UNI EN 14344:2005; quest’ultima stabilisce i requisiti di sicurezza e i parametri a cui le aziende produttrici di tutti gli stati membri devono adeguarsi. Inoltre classifica i seggiolini in tre tipologie:

  • A15: sono i seggiolini posteriori adatti a bambini dai 9 ai 15 kg;
  • A22: sono i seggiolini posteriori idonei al trasporto di bambini dai 9 ai 22 kg;
  • C15: sono i seggiolini anteriori pensati per sorreggere bambini dai 9 ai 15 kg.

La stessa norma dichiara infine che tutti gli angoli, le estremità e le sporgenze presenti sui seggiolini devono avere una forma arrotondata o comunque essere ripiegati o protetti da un rivestimento in plastica, così da evitare che i bimbi si facciano male. I seggiolini, inoltre, devono essere privi di piccole componenti che i piccoli passeggeri potrebbero staccare e ingerire.

Seggiolino da bici anteriore, a che età si può utilizzare?

Tipicamente l’età consigliata è tra gli 8 ed i 9 mesi, ovvero il momento da quando il bambino è in grado di star seduto in maniera autonoma, senza bisogno di aiuto.

Chiaramente se il tuo bambino già a 6 mesi è capace di tenere la testa alta e stare seduto bene, puoi iniziare a portarlo in bici. Come in tanti altri contesti, dipende dal grado di sviluppo dei bambini, che non sono tutti uguali.

Fino a che peso del bambino si può usare un seggiolino anteriore?

Per trovare il seggiolino adatto a tuo figlio, devi controllare la sua classificazione. I seggiolini sono classificati in base al peso che possono trasportare e a loro posizionamento.

Un classico seggiolino da bici anteriore è omologato tipicamente per un peso che va dai 9 kg ad un massimo di 15 kg. Quando il bambino supera questo peso sarebbe opportuno utilizzare un seggiolino da bici posteriore, che può sopportare un peso maggiore la cui capacità varia dai 9 ai 22 kg.

Oltre al peso del bambino, vanno tenute in considerazione anche le sue dimensioni. Un bambino molto alto non riuscirà a stare seduto comodo in un seggiolino anteriore piccolo. Per questo motivo alcuni modelli sono regolabili in funzione dell’altezza del bambino.

Dove si installa il seggiolino da bici?

In seggiolino da bici anteriore si chiama così perché va installato nella parte anteriore della bicicletta, tra il sellino ed ed il manubrio.

Questo tipo di seggiolino è l’ideale quando il piccolo non è grande perché potrai sempre controllare il bambino a vista. Un seggiolino da bici posteriore, invece va installato nella parte posteriore della bicicletta, in questo caso dietro al sellino.

seggiolino anteriore

 

Non tutte le biciclette sono adatte per un seggiolino, ma solo ed esclusivamente quelle da passeggio. Quindi se pensate di usarlo per una bicicletta da corsa, rimarrete delusi.

Quando acquistate un seggiolino, verificate che nella confezione ci sia tutto l’occorrente per montarlo correttamente sulla bicicletta: il braccio di supporto, il blocco di fissaggio e il contro blocco di fissaggio. Sarebbe opportuno che siano inclusi altri complementi come le viti, i riduttori, i tappi e le chiavette.

Inoltre controllate che il seggiolino sia compatibile per la bicicletta sulla quale lo volete installare: tipicamente i produttori più affidabili mettono a disposizione tutte le informazioni utili per l’utente e specificano chiaramente il diametro che il telaio o il tubo di sterzo devono avere per poter fissare il seggiolino in sicurezza. Negli ultimi anni, inoltre, sempre più marchi propongono un sistema di fissaggio semi-universale, che può essere adattato alla maggior parte dei modelli di biciclette presenti sul mercato.

Il consiglio furbo: se avete più di una bicicletta in famiglia e volete avere la possibilità di portare il bambino con l’una o con l’altra potete acquistare un sistema di fissaggio universale a parte ed installarlo sulla seconda bicicletta. In questo modo potrete utilizzare lo stesso seggiolino su tutte le bicicletta che avete!

Riguardo alle istruzioni di montaggio, fate riferimento alle istruzioni che vengono fornite con il prodotto.

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto

Posso montare un seggiolino da bici anteriore su una mountain bike?

Tecnicamente non ci sarebbero problemi a fare una cosa del genere, tuttavia bisogna valutare questa scelta con un po’ di cautela. Prima di tutto bisogna tenere con considerazione la sicurezza. Una mountain bike è una bicicletta particolare, pensata per andare su percorsi non convenzionali e per fare escursioni su sterrato e simili.

Se la tua intenzione è quella di sperimentare percorsi impegnativi, devi sapere che un seggiolino da bici limita la manovrabilità del mezzo e ne modifica il comportamento, risultando pericolosa.

Per questo motivo, l’uso del seggiolino su biciclette che non siano da passeggio va valutato con le dovute attenzioni per evitare inutili rischi per te ed il tuo bambino.

Posso montare un seggiolino su una bicicletta elettrica?

Negli ultimi anni stanno prolificando le biciclette a pedalata assistita, da non confondere con le biciclette elettriche. Questo tipo di mezzi vengono ad oggi considerate dalla legge al pari di biciclette tradizionali, quindi dal punto di vista della normativa, è possibile montare si di esse un seggiolini da bici per bambini.

Tuttavia anche in questo caso è doveroso fare attenzione. I seggiolini da bici sono pensati per un uso prevalentemente urbano e non per mezzi che si muovono a velocità sostenuta o dedicati ad usi estremi. Sono assolutamente vietati sui motorini, scooter e simili. Un seggiolino bici può essere installato sulle biciclette a pedalata assistita, equiparabili quindi alle bici tradizionali, a patto che si moderi la velocità e si usi la prudenza necessaria quando si tratta di trasportare un bambino per strada.

Un discorso diverso va fatto per le biciclette dotate di un motore autonomo che può entrare in funzione e rimanere acceso anche se il ciclista non sta pedalando, ovvero le biciclette elettriche.

Secondo le legge, questi mezzi sono equiparabili ad un ciclomotore. Pertanto, su questo tipo di biciclette non è possibile assolutamente montare un seggiolino per bambini. Lo stesso vale per quelle biciclette che sono equipaggiate con un motore in grado di funzionare sia a pedalata assistita che come motore autonomo.

Quanto devi spendere per un seggiolino di buona qualità?

I prezzi di un seggiolino variano molto in funzione della marca e del modello. Possiamo tuttavia affermare che un seggiolino bici anteriore di buona qualità ha un prezzo che varia dai 30 euro per un modello base fino ai 60 euro per un modello di qualità superiore.

Le caratteristiche che dovete considerare quando valuti l’acquisto di un seggiolino sono:

  1. Sistema di fissaggio: come già spiegato, verificare che il sistema di fissaggio venduto con il seggiolino sia universale. In questo modo non dovreste aver problemi nell’installarlo sul modello di bicicletta che avete. Se non siete sicuri contattate il venditore per maggiori informazioni. Se avete una bicicletta con freni a bacchetta, molto usuali nei modelli più vintage, verificate che il seggiolino sia compatibile perché potrebbe interferire con il sistema di frenata.
  2. Comfort: alcuni modelli sono fatti per rendere il viaggio del bambino il più possibile confortevole. Sono pertanto muniti di uno schienale alto che permette al piccolo di stare seduto comodo e che non dia fastidio alla testa del piccolo quando indossa il casco. Sarebbe inoltre indicato avere dei poggiapiedi regolabili che possono essere adattati alla corporatura del piccolo ed eventualmente una barra anteriore. Quest’ultimo elemento ha una doppia valenza, serve per evitare che il bambino urti contro il manubrio quando si frena e può essere utilizzato per appoggiare le braccia.
  3. Sicurezza: inutile ribadire che il seggiolino deve soddisfare tutti i parametri di sicurezza dettati dalla legge come la presenza di cinture di sicurezza a norma e portata adatta. Prestate attenzione alla presenza di un’etichetta che ne attesti l’omologazione; l’etichetta deve riportare chiaramente il numero della norma EN 14344, la portata massima della seduta, il nome e/o il marchio dell’azienda produttrice e, infine, la data e il mese di fabbricazione.

I migliori modello di seggiolino bici anteriore

VEDI OFFERTA AMAZON

IL MIGLIORE: Wee-ride Kangaroo, Seggiolino per Bicicletta per Bambini 1-4 Anni

weeride kangaroo

  • Adatto per tutte le biciclette con struttura di almeno 40,60 cm (manubrio escluso), sia da uomo che da donna
  • Dotato di un poggiatesta così il bambino può addormentarsi
  • Si monta in poco meno di 20 minuti, gli attrezzi sono compresi
  • Cinghia di sicurezza a 5 punti
  • Poggiapiedi regolabili inclusi
  • Il seggiolino non oscillerà come gli altri seggiolini grazie ai collegamenti del sedile
  • Adatto ai bambini da 1 a 4 anni (fino a 15 kg)

VEDI OFFERTA AMAZON
VEDI OFFERTA AMAZON

IL PIU CONSIGLIATO: OK BABY Seggiolino per Bambini Anteriore

  • Il maniglione di contenimento è adatto fin dai primi mesi di vita del bambino (7 -10 kg circa). Il maniglione è apribile e può essere rimosso successivamente per bambini più grandi fino a 15 kg di peso
  • Fissaggio sul tubo di sterzo con diametro compreso tra 32 e 52mm con 4 possibilità di aggancio al telaio. Seggiolino montabile anche su bici elettriche con pedalata assistita
  • Poggiapiedi: regolabili in altezza in 3 posizioni. Apertura di ventilazione sullo schienale. Imbottitura della seduta termoformata, idrorepellente e atermica lavabile con acqua tiepida e sapone neutro
  • Cinture di sicurezza a tre punti di ritenzione con regolazione della lunghezza
  • OKBABY, operando nel delicato settore della prima infanzia, garantisce da sempre i più alti standard in termini di creatività, affidabilità e sicurezza con prodotti 100% Made In Italy

VEDI OFFERTA AMAZON
VEDI OFFERTA AMAZON

IL PIU' RECENSITO: Polisport Bilby

  • Ha un’imbracatura di sicurezza che si fissa su tre punti per non permettere al bambino di aprirla, dei poggiapiedi e delle cinghie regolabili.
  • Pedana di sicurezza regolabile in 5 posizioni
  • Barra anteriore
  • Facile montaggio; resistente ai raggi UV

VEDI OFFERTA AMAZON